LA CRESCITA DEI CAPELLI BIANCHI E L’ALIMENTAZIONE

capellibianchi

I primi capelli bianchi mi sono comparsi da poco, all’incirca verso i 30 anni, pertanto posso reputarmi piuttosto fortunata. I capelli bianchi non sono solo una questione di estetica, specialmente quando appaiono prematuramente, ma è il linguaggio che usa il nostro corpo per avvisarci che qualcosa non va. In questo caso specifico, ad esempio, ci indica un accumulo di tossine nell’area celebrale.

Carenza di rame:
un deficit di rame contribuisce alla comparsa prematura dei capelli bianchi, motivo per cui dovremmo consumare quotidianamente alimenti ricchi di questo minerale, come ad esempio:

Frutta secca
Avena
Riso integrale
Legumi
Champignon
Cacao
Patate dolci

Il rame è importante per la produzione della melanina che è un pigmento che dà il colore ai capelli.

Eccesso di sale:
un altro fattore che influisce sulla comparsa dei capelli bianchi è il consumo eccessivo di sale e di alimenti salati. Vi consiglio di evitare il sale da tavola, gli alimenti precotti (che come sappiamo non fanno male solo per la questione dei capelli bianchi), le patatine fritte e i formaggi.

Quando parlo del “sale da tavola”, mi riferisco principalmente al sale bianco, in quanto è un sale raffinato che contiene solo cloruro di sodio,e fa malissimo al nostro organismo. Sarebbe più più salutare scegliere altri tipi di sale, come il sale di miniera (es. sale dell’Himalaya) o il sale marino, ricchi di minerali e di oligoelementi.

Il fegato e la cistifellea

Leggendo alcuni libri sulla medicina tradizionale cinese in merito, viene evidenziato che il meridiano del capello coincide con quello del fegato, motivo per cui se abbiamo un qualsiasi problema ai capelli dovremmo controllare anche questo organo. Il fegato e la cistifellea si sovraccaricano molto facilmente attraverso una cattiva alimentazione e le emozioni negative, l’ira in particolare.

Sono tre gli alimenti per eccellenza che aiutano a prevenire i capelli bianchi, aiutando il fegato, in questo caso:

1) succo di prezzemolo, che può essere  unito a del succo di mela per migliorarne il sapore;
2) germogli alfa alfa, che possono essere comprati già pronti o farli germogliare in un recipiente umido, senza acqua, per diversi giorni;
3) carote, preferibilmente crude.

Massaggio per la tensione
Lo sapevate che accumuliamo tensione anche sulla testa? Gli stessi tipi di tensione che interessano la muscolatura possono interessare anche il cuoio capelluto. Per evitare di accumulare tensione, massaggiate ogni giorno il cuoio capelluto creando piccoli cerchi, sfiorandolo più che premendovi. Nel giro di qualche minuto noterete una maggiore flessibilità oltre a una piacevole sensazione di solleticamento.

Riflessologia manuale
Un altro esercizio sorprendente per favorire la prevenzione dei capelli bianchi e il recupero del colore ha a che fare con la zona riflessa dei capelli nelle mani, situata nelle unghie. Unite tra di loro le unghie delle mani, ad eccezione del pollice, e sfregatele per qualche minuto. Una volta terminato il massaggio, noterete un formicolio alle unghie. Dovete fare questo esercizio per parecchi mesi prima di notare dei risultati.

Personalmente posso affermare che cambiando alimentazione, concentrandomi sul cibo crudo, la crescita dei capelli bianchi si è ridotta. Non so, se per tutti può funzionare, ma credo che tentare valga la pena, non si corre nessun rischio. 😉

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...